Windows 10, il nuovo Sistema Operativo!

Ecco Windows 10: il nuovo Sistema Operativo

sistema-operativo-windows

 

Il 29 Luglio scorso, casa Microsoft presenta al mondo il suo nuovo fiore all’occhiello; il nuovo sistema operativo Windows 10.

Inizia così la sfida del nuovo sistema che ha ampliato la sua base ed intende estendersi ai nuovi sistemi operativi più tecnologici ed all’avanguardia: dai Personal Computer di ultima generazione, alle consolle per videogiochi, smartphone, phablet,  tablet,  fino alle lavagne Surface Hub.

Una delle novità che la Microsoft riserva a tutti gli utenti è la possibilità d’ Installare il nuovo Sistema Operativo in modo del tutto  “free” , nei prossimi 12 mesi. Una mossa  veramente astuta da parte del Colosso americano che intende, forse,  far sparire le vecchie versioni di Windows 7 e 8 nel più breve tempo possibile.

Apparentemente il nuovo Windows 10 si mostra tale e quale alle vecchie versioni, ma come già spiegato dalla Azienda Microsoft, verranno  lanciati diversi update (aggiornamenti di protezione, risoluzione di problemi, modifiche del sistema, ecc.) che col passare del tempo, aumenteranno le potenzialità di questo ultimo sistema operativo. Gli aggiornamenti saranno ritardati per gli utenti che possiedono la versione Home, mentre i possessori delle licenze aziendali (Professional ed Enterprise) avranno facoltà di scegliere quali aggiornamenti installare.

Se tutto si svolgerà secondo i piani di casa Microsoft, Windows 10 diventerà una piattaforma unica che migliorerà l’esperienza degli utenti in termini di sicurezza e semplificherà le operazioni di manutenzione.

Chi ha già provveduto ad installare la nuova versione avrà sicuramente notato alcune “particolarità” del nuovo sistema operativo. Una di queste riguarda la configurazione di default  che sembra condividere i dati personali con la Microsoft.

Per quanto riguarda i dati raccolti e l’utilizzo di quest’ultimi, la Microsoft ha assecondato la Legislazione europea ed ha esplicitato nell’ Informativa per la Privacy e  Contratto per i Servizi, quali saranno le informazioni utilizzate dal nuovo sistema operativo.

Dati sulle Preferenze ed Interessi dell’utente: Tra queste informazioni possiamo annoverare notizie sulle squadre di calcio preferite, programmi seguiti, informazioni sulle città o le varie azioni eseguite attraverso app installate su smarthphone e tablet.

Raccolta periodica di Informazioni . Periodicamente vengono raccolti attraverso il sistema operativo dati di utilizzo, dati di connettività, dati di compatibilità delle app. Tra questi dati vi sono quelli relativi all’indirizzo IP del dispositivo, numero di connessioni in rete e dati sulle reti alla quale ci si connette, velocità di connessione e della rete Wi-Fi.

Queste informazioni vengono poi inviate a Microsoft che inizierà una valutazione delle problematiche di servizio di un dispositivo e i relativi schemi di utilizzo.

Attraverso le Funzioni di Autoricerca e Suggerimenti per la barra di Internet Explorer, le informazioni cercate dagli utenti vengono direttamente trasmesse al provider di ricerca predefinito.

Così nelle successive ricerche, il provider sarà in grado di fornire diversi suggerimenti di ricerca ad ogni carattere digitato.

Cronologia delle Ricerche. I dati riguardanti la cronologia vengono raccolti ed utilizzate per “prevedere quali pagine verranno ri-visitate dall’utente”. Quest’ultime, quindi, vengono caricate in background per aumentare la velocità di navigazione”.

Insomma il nuovo fiore all’occhiello della Microsoft è un potenziale ancora tutto da scoprire e soltanto  i futuri aggiornamenti  ci dimostreranno se avrà tutte le carte in regola per essere il Migliore tra i Sistemi Operativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *